Vacanze in barca a vela, come preparare la valigia

Prima di partire per una vacanza in barca a vela, è indispensabile accertarsi che la valigia sia stata preparata nel migliore dei modi: la navigazione in mare aperto, infatti, richiede delle cautele e degli accorgimenti importanti, inevitabili per avere la sicurezza di godersi questa esperienza sotto tutti i punti di vista, senza imprevisti. Innanzitutto, è opportuno scegliere la valigia giusta: meglio un borsone piuttosto che un trolley rigido. Il borsone, infatti, quando è vuoto può essere ripiegato e messo ovunque, cosa che non si potrebbe fare con un trolley, che occupa sempre lo stesso spazio sia da pieno che da vuoto. Ottimizzare gli spazi è un bisogno evidente, ma ciò non vuol dire che si sia destinati a rinunciare a tutti gli agi. Partendo dal presupposto che la maggior parte del tempo la si trascorrerà in costume da bagno, sono pochi i capi di abbigliamento da portare.

Quali vestiti portare in barca a vela

barche a velaUn paio di scarpe con la suola liscia, un paio di ciabatte e qualche maglietta a maniche corte: questo il minimo indispensabile da mettere in valigia prima di partire. Ovviamente, se la veleggiata avviene nella stagione autunnale, è bene dotarsi anche di abbigliamento termico e di un paio di calzettoni: non saranno belli da vedere, ma di sicuro svolgono il proprio compito nel migliore dei modi. Per quel che riguarda la doccia e – più in generale – l’igiene, va tenuto presente che praticamente in ogni barca ci si può lavare, anche se è preferibile, ogni volta che è possibile, fare il bagno in mare, utilizzando dei prodotti specifici (biologici e non inquinanti): si tratta di saponi marini che non solo garantiscono il rispetto dell’ecosistema del mare, ma fanno anche in modo che il sale non si possa attaccare alla pelle.

Vale la pena di sapere come ci si fa il bagno in mare, se non è mai capitato di farlo prima: dopo essersi tuffati una prima volta per bagnarsi, si deve risalire a bordo per insaponarsi; dopodiché ci si tuffa una seconda volta per eliminare il grosso della schiuma, quindi si procede con un risciacquo complessivo a poppa usando il doccino e l’acqua dolce. Infine, per asciugarsi ci si avvolge in un telo, ovviamente asciutto, e si tampona con vigore, frizionando fino a quando non si è pronti.

I dispositivi elettronici e le prese elettriche

Dopo aver trovato il servizio migliore per il noleggio di barche a vela per vacanze da sogno, dunque, ci si deve preoccupare solo di cosa mettere in valigia. Ma senza rinunciare alla comodità dei dispositivi elettronici: anche in barca a vela si può usare il telefono cellulare. Per ricaricarlo è sufficiente disporre di un caricatore a pannelli solari. Inoltre, sottocoperta si trovano delle prese, ovviamente da utilizzare senza eccedere, visto che sono alimentate da un generatore. Che si debba adoperare un tablet o un phon portatile, si può stare tranquilli: anche in barca a vela non si corre il pericolo di restare isolati rispetto al resto del mondo. A meno che non ci si voglia isolare di proposito, sia chiaro.